Studio tecnico Roma | Lavori in economia diretta, le caratteristiche
664
single,single-post,postid-664,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Lavori in economia diretta, le caratteristiche

Lavori in economia diretta, le caratteristiche

13 Dic Lavori in economia diretta, le caratteristiche

” Le caratteristiche dei lavori in economia diretta: quali sono e le normative da utilizzare come punto di riferimento per non correre rischi. ”

Lavori in economia diretta, quando il committente opera in prima persona
Non tutte le opere edili necessitano di essere autorizzate dallo Sportello Unico dell’Edilizia prima di poter essere effettuate. I lavori in economia diretta, in particolare, sono esonerati dall’onere di richiedere le autorizzazioni urbanistiche al Comune di competenza e dalla presentazione del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva).

Continua a leggere per saperne di più e se hai bisogno di maggiori informazioni, siamo a tua disposizione!

Le caratteristiche dei lavori in economia diretta
I lavori in economia diretta sono una particolare categoria, non precisamente definita, di opere edilizie che il committente privato può eseguire personalmente oppure rivolgendosi a lavoratori autonomi ma non ad aziende edili. Rientrano in questa definizione tutte quelle opere che comportano piccole modifiche e miglioramenti al proprio immobile e che non determinano rischi dal punto di vista della sicurezza delle strutture.

Dal punto di vista normativo, non esiste una legge che individua precisamente quali siano i lavori che possono essere effettuati in economia diretta. Uno dei principali punti di riferimento, tuttavia, è il DPR 380/2011 noto anche come Testo Unico dell’Edilizia: al suo interno sono descritte le opere che rientrano nella manutenzione ordinaria e che, pertanto, possono eventualmente essere considerate idonee all’economia diretta.

Quali lavori, quindi, possono essere effettuati in economia diretta?
La relativa assenza di indicazioni chiare e l’autonomia degli enti locali non permette di indicare in modo univoco le tipologie di opere idonee all’economia diretta. In generale lo sono quelle che non comportano modifiche nella volumetria degli immobili e che non incidono sulla sicurezza delle strutture: la tinteggiatura delle pareti, per esempio, oppure la loro manutenzione con l’intonaco, ecc.

Quando si ha la necessità di effettuare tali opere, quindi, il consiglio è rivolgersi a un geometra esperto oppure chiedere informazioni direttamente all’Ufficio Tecnico del Comune di competenza così da avere indicazioni chiare.

Nel caso in cui si rendesse necessario un intervento tecnico, il nostro studio è a tua disposizione a Roma: contattaci per fissare un appuntamento!