Studio tecnico Roma | Affittacamere a Roma, pratiche ottenimento licenza
587
single,single-post,postid-587,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Affittacamere a Roma, pratiche ottenimento licenza

Servizi per il turismo

10 Dic Affittacamere a Roma, pratiche ottenimento licenza

Uno dei servizi che lo studio del geometra Simone Iaria mette a disposizione è la preparazione delle pratiche volte all’ottenimento della licenza per affittacamere a Roma. Scoprite di più!

Affittacamere a Roma: lo studio tecnico di Simone Iaria è a vostra disposizione!
L’ottenimento della licenza per affittacamere attraverso la preparazione delle pratiche relative è uno dei numerosi servizi che mettiamo a disposizione: siamo esperti nel settore e siamo a disposizione di tutti coloro che desiderano avviare questa attività.
Contattateci per fissare un appuntamento!

Ecco qualche informazione in più! Affittacamere: le caratteristiche della struttura Come accade per i bed and breakfast e le case vacanza, anche gli affittacamere hanno caratteristiche ben precise che le distinguono da tutte le altre strutture ricettive.

Queste, in particolare, sono:
• devono avere al massimo 6 camere da adibire all’attività di affittacamere;
• le 6 camere devono essere ubicate in non più di 2 appartamenti ammobiliati inseriti in uno stesso stabile e collegati tra loro in modo funzionale;
• devono fornire alloggio ed eventualmente altri servizi complementari. Per questo tipo di attività, inoltre, non occorre fare il cambio di destinazione d’uso dell’edificio.

Quali documentazioni bisogna possedere ai fini dell’ottenimento della licenza per affittacamere?
Iniziare a svolgere questo tipo di attività in seguito all’entrata in vigore delle nuove normative è diventato più veloce. Tra i documenti più importanti che bisogna possedere c’è la SCIA, laSegnalazione Certificata di Inizio Attività. Questa, in particolare, deve essere accompagnata da tutti i documenti che attestano di essere in possesso dei requisiti necessari per lo svolgimento dell’attività tra i quali, una relazione tecnica e la planimetria degli immobili o dell’immobile che s’intende destinare all’attività di affittacamere. La SCIA, nel caso di questa e numerose altre attività ricettive va inviata online al SUAR di Roma tramite posta elettronica certificata. L’attività può essere avviata il giorno stesso della sua presentazione: entro 60 giorni il Comune di Roma e gli Enti preposti invieranno i controlli per accertare la presenza dei requisiti necessari per svolgere l’attività e validare la licenza per affittacamere. Se desiderate avviare l’attività di affittacamere a Roma e avete bisogno della documentazione tecnica siamo a vostra disposizione: contattateci per fissare un appuntamento!