Studio tecnico Roma | Come aprire una casa vacanze?
703
single,single-post,postid-703,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Come aprire una casa vacanze?

Come aprire una casa vacanze

14 Dic Come aprire una casa vacanze?

” Informazioni utili per chi desidera aprire una casa vacanze: i requisiti che la struttura deve avere e le corrette procedure da seguire per essere in regola. “

Come aprire una casa vacanze? Indicazioni e consigli utili
La casa vacanze è una delle strutture ricettive extra-alberghiere più diffuse e l’entrata in vigore nel Lazio del nuovo regolamento regionale che disciplina queste e le altre strutture ricettive extra-alberghiere ha un po’ rivoluzionato la modalità relative alla loro apertura.

Se desideri aprire una casa vacanze, continua a leggere per scoprire i dettagli e se hai bisogno dell’intervento di un consulente, siamo a tua disposizione: contattaci per fissare un appuntamento!

Aprire una casa vacanze: i requisiti della struttura
Un elemento fondamentale legato all’apertura di una casa vacanze sono i requisiti che queste strutture devono possedere. Nel nuovo regolamento regionale, in particolare, è indicato che:

  • non possono esservi persone domiciliate o residenti;
  • devono essere strutture prive sia di servizi centralizzati sia di somministrazione di bevande o alimenti;
  • devono possedere un soggiorno di almeno 14 mq, una cucina o un angolo cottura annesso al soggiorno;
  • devono rispettare tutte le normative e i requisiti strutturali e igienico-sanitari previsti per le civili abitazioni.

Casa vacanze in forma imprenditoriale o non imprenditoriale?
Il passo successivo legato all’apertura di una casa vacanze sta nella scelta della modalità di apertura. È possibile aprirla, infatti o in forma imprenditoriale o in forma non imprenditoriale.

Nella forma non imprenditoriale è possibile gestire massimo due case vacanze, collocate in uno o più stabili, e prevedere un periodo di inattività di almeno 100 giorni nell’anno solare.

Nella forma imprenditoriale, che necessita anche dell’apertura della partita IVA, è possibile aprire anche un numero di case vacanze superiori a tre e non è previsto alcun periodo di chiusura annuale.

Ad ogni modo, è necessario richiedere la SCIA al comune di appartenenza per poter avviare l’attività e, pertanto, è necessario richiedere l’intervento di un tecnico esperto in questo settore.

Il nostro studio tecnico è a tua disposizione a Roma: contattaci per fissare un appuntamento!